Da maggio a ottobre... La Sardegna oltre il mare

Cavalli, storia, tradizioni, cibo, vino, ospitalità. Qualità certificata.

Evento

Home | Evento | Ippovie | Valle del Tirso e Terme

7. Valle del Tirso e Terme

Percorrendo la pianura della Valle del Tirso, tra vigneti e i campi di grano si raggiunge il nuraghe Pidighe e si prosegue in direzione Villonova Truschedu dove è possibile fare una sosta-ristoro in prossimità del Santuario di San Gemiliano. Costeggiando il fiume Tirso si raggiungono le Terme romane di Fordongianus. Questo tragitto veniva percorso dai pastori della barbagia durante la transumanza.

Scheda riassuntiva dell'itinerario

  • Difficolta: Percorso medio
  • Lunghezza: Km 35
  • Confermazione orografica: 70% pianura, 30% collina
  • Pendenza:
  • Tipo di vegetazione: Terreno coltivato 60%, macchia mediterranea 30%, bosco 10%
  • Durata del percorso: 1 giorno
  • Partenza: “Loc. Tanca Liandra” – Siamaggiore alle ore 8.00
  • Arrivo: “Loc. Tanca Liandra” – Siamaggiore alle ore 17.00
  • Tappe intermedie: Santuario di San Gemiliano a circa 2 Km da Villanova Truschedu
  • Punto di sosta: Agriturismo Serra d’Ala
  • Pernottamento: Agriturismo Serra d’Ala
  • Elementi di richiamo: 1) Nuraghe Pibighe 2) Sponde del fiume Tirso sino alle Terme romane e il parco delle sculture in trachite a Fordongianus

Strutture ricettive

Servizio guida e accompagnamento: SI

 

Servizio Veterinario: SI

Servizio trasporto cavalli: SI

Santuario di San Gemiliano
Il Santuario San Gemiliano si trova nelle campagne di Villanova Truschedu, a circa 2 km. dal paese, dopo il ponte sul Tirso. La costruzione, in stile gotico-catalano, iniziata nel Cinquecento e finita nel 1600, e la copertura dell’edificio risalgono a due periodi diversi: una parte è voltata a botte, mentre l’altra, in stile gotico, è costituita da tre archi in trachite a tutto sesto, che supportano un tetto di legno. La chiesa, a navata unica, è divisa in due parti distinte. La facciata merlata presenta un portale centrale con arco, sopra il quale si trova da un rosone gotico. Sulla cima, sul lato destro, è posto un campanile a vela. San Gemiliano Martire, Vescovo di Cagliari, fu giustiziato nell'anno 125 d.C. , al tempo dell' imperatore Adriano, nelle campagne di Sestu, sul luogo del martirio sorge ancora una chiesa a lui dedicata.

Link utili

 

Vai su