Da maggio a ottobre... La Sardegna oltre il mare

Cavalli, storia, tradizioni, cibo, vino, ospitalità. Qualità certificata.

Evento

La Sartiglia

La Sartiglia è una corsa alla stella di origine medievale (1358) che si corre l'ultima domenica e il martedì di carnevale ad Oristano. È una fra le più spettacolari e più coreografiche forme di Carnevale della Sardegna. Ricordi sfumati di duelli e Crociate, colori spagnoleschi, echi di nobiltà decaduta e costumi agro pastorali.

È così che l'ultima domenica e il martedì di Carnevale, ogni anno, Oristano diventa capitale della Sardegna. C'è la Sartiglia. Festa dai mille simboli, festa della magia, della prosperità e della miseria, del dolore e della speranza.
Da Via Sant'Antonio, passando per il Duomo, sino a Via Vittorio Emanuele e Piazza Manno, un fiume di persone, provenienti dalle città e dai paesi di tutta l'isola, si accalca ai bordi di un tracciato di terra e paglia. Ad ogni edizione, su quel percorso pestato dagli zoccoli dei cavalli si riversano secoli di storia. E un fragore di urla e applausi guida le gesta del cavaliere, quando la spada trafigge la stella.
Prima delle acrobatiche e spericolate Pariglie, che regaleranno emozioni e paure sino al tramonto, su Cumponidori dovrà tenere fede ad un ultimo rito, sa Remada, con il Cavaliere costretto a percorrere di corsa la pista disteso di schiena sul dorso del cavallo. Solo allora la Sartiglia potrà essere dichiarata conclusa e il rito definitivamente consumato. Ma sarà una semplice pausa. In attesa dell'edizione successiva.

Vai su